New York

La New York che non ti aspetti. 6 luoghi poco turistici tutti da scoprire

Statua della Libertà, Central Park, Empire State Building, Ponte di Brooklyn sono solo alcune delle principali attrazioni di New York, conosciute a livello mondiale e meta di ogni turista che si reca a New York.  Oggi voglio portarvi alla scoperta di alcune attrazioni meno note ai più, ma non per questo meno interessanti!

 

1- Greenacre park

Questo grazioso parchetto, aperto nel 1971, rappresenta un’oasi di pace nella caotica Midtown Manhattan e il luogo ideale per prendersi una pausa dopo una mattinata trascorsa a visitare il MoMa e il Rockfeller Center, che si trovano a pochi isolati di distanza.

Sedetevi su uno dei tanti tavolini verdi davanti alla cascata, bevendo un milkshake o un tè caldo e per un attimo vi dimenticherete di trovarvi in una delle città più affollate e caotiche del mondo.

New York - Greenacre Park
Greenacre Park

2- Roosevelt Island Tramway

Avreste mai pensato di poter prendere una funivia a Manhattan? Questa è una delle tante cose insolite che potete fare a New York!

Tra la 59th e la 2nd Ave. si trova la fermata della Roosevelt Island Tramway, la funivia che collega Manhattan a Roosevelt Island, l’isola situata in mezzo all’East River, ideale per godere di una magnifica vista su Manhattan e sul Queens al tramonto.

Il percorso dura 4 minuti ed è compreso nell’abbonamento settimanale della metro (Metro Card).

Roosevelt Island Tramway
Roosevelt Island Tramway

 

3- Life underground

“Life Underground” è un’installazione permanente ideata dallo scultore Tom Otterness nel 2001 per la stazione della metropolitana 14th Street-Eight Avenue.

Se capitate in questa fermata, magari per andare nel vicino Chelsea Market, non potrete non notare dei piccoli simpatici personaggi di bronzo, rappresentati nelle posizioni più svariate.

Si tratta degli abitanti della metropolitana, che nelle intenzioni del creatore rappresentano “l’impossibilità di comprendere la vita a New York”, con le sue innumerevoli sorprese.

Non ho potuto fare a meno di girovagare per ogni corridoio e angolo di questa stazione per scoprire tutti questi personaggi così carini.

Life Underground Tom Otterness
“Life Underground” – Tom Otterness

4- La Sinagoga Eldridge Street

Nel cuore della Chinatown newyorkese troverete una piccola sorpresa, apparentemente fuori luogo. Si tratta della Sinagoga di Eldridge, la prima sinagoga costruita nel Lower East Side di New York.

Proprio qui tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900 si assistette ad un’immigrazione massiva da parte degli ebrei dall’Est Europa, che rese necessaria la costruzione, nel 1887, di questo magnifico capolavoro di architettura, nonché pilastro della storia ebraica in America.

Le sempre più stringenti leggi sull’immigrazione, unite all’espansione della parte cinese della città hanno provocato l’esodo degli ebrei in altre zone della città e degli Stati Uniti, facendo venir meno la centralità di Eldridge e provocandone il declino.

Negli ultimi decenni si è assistito ad un lavoro di restauro e di riqualificazione della sinagoga, con l’installazione di un magnifico rosone degli artisti Kiki Smith e Deborah Gans.

Oggi la Sinagoga di Eldridge è visitabile da domenica a giovedì con un interessante tour compreso nel biglietto di ingresso che vi farà scoprire tante piccole curiosità sulla storia degli ebrei in America.

Sinagoga di Eldridge
Sinagoga di Eldridge Street

5- Il globo del Daily News

A pochi passi dal Chrysler Building, sulla 42esima Strada, si trova la sede del Daily News, il famoso quotidiano fondato nel 1919.

Questo palazzo merita una visita per ammirare, proprio all’ingresso, il  globo del Daily News, un enorme mappamondo costruito negli anni ‘30 e dipinto a mano, che ruota intorno al proprio asse seguendo la reale rotazione terrestre.

Sempre nell’atrio potrete leggere sulle pareti la storia dell’edificio e del giornale ammirando alcune foto d’epoca che mostrano una New York in continua espansione.

Daily News
Il globo del Daily News

6- Prospect Heights e Park Slope a Brooklyn

New York non è solo Manhattan. Questa è la prima cosa fondamentale da tenere in considerazione quando si affronta un viaggio a New York. Manhattan è certamente la zona più turistica e in cui si concentrano la maggior parte delle attrazioni, ma non è la “vera” New York, la New York fatta delle persone che si svegliano ed escono per andare al lavoro, la New York dei ragazzini che prendono i classici scuolabus gialli, la New York fatta della lavanderia a gettoni e del barbiere sotto casa.

Per tutte queste ragioni, la parte che più ho amato di New York è Brooklyn, in particolare i quartieri di Prospect Heights e Park Slope.

Anche in questi quartieri non mancano le attrazioni turistiche ( Brooklyn Museum, Brooklyn Library, Brooklyn Botanical Garden), ma quello che vi consiglio di fare è trascorrere una mattinata a passeggiare per queste strade fatte di casette a schiera tutte uguali ma tutte diverse per i piccoli dettagli che ogni famiglia aggiunge e di fare un salto a Prospect Park, che non ha nulla da invidiare al suo fratello più famoso.

Prospect Heights
Il quartiere di Prospect Heights

 

E voi conoscevate questi posti? Quale altro angolino insolito di New York avete scoperto?

38 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: