Home Italia Cosa vedere a Monteriggioni con il cane

Cosa vedere a Monteriggioni con il cane

Valentina Regazzi
6 commenti

Durante il nostro viaggio on the road insieme alla Lizzie, abbiamo deciso di trascorrere mezza giornata nel bellissimo borgo di Monteriggioni. Siamo arrivati in questa cittadina nella giornata con il meteo peggiore che potessimo trovare, pioggia, pioggia, pioggia e ancora pioggia.

Ciò nonostante, siamo riusciti a fare un bel giro di Monteriggioni che è diventata una delle nostre tappe preferite del tour. Una delle cose che più ci sono piaciute è il fatto che i cani sono ammessi nelle (poche) attrazioni della città e nei ristoranti.

Ma iniziamo con un po’ di storia…dove si trova Monteriggioni? E quando nasce?

Breve storia di Monteriggioni

Monteriggioni si trova in Toscana, precisamente in provincia di Siena, lungo la via Francigena. Venne fondata nel 1203 dalla città di Siena, come avamposto contro Firenze, grazie alla sua posizione sopraelevata, su una collina, che rendeva visibile da lontano l’arrivo dei nemici. Proprio la sua posizione favorevole la rese protagonista di una lunga contesa tra le due città, fino a quando, nella metà del ‘500, l’intero stato senese venne annesso a Firenze. Le mura di Monteriggioni, che costituiscono la sua più grande attrattiva, vennero costruite tra il 1219 e il 1221. Nel 1244 vennero danneggiate da Firenze e ricostruite in seguito tra il 1260 e il 1270. Gli eventi successivi che colpirono la città, in particolare l’assedio di Firenze del 1526, non le scalfirono. Per questo motivo, le mura che vediamo oggi sono ancora quelle del 1200, salvo alcuni interventi di mantenimento.

Monteriggioni con il cane
Monteriggioni con la Lizzie

Cosa vedere a Monteriggioni: Chiesa di Santa Maria Assunta

Dopo aver parcheggiato in uno dei due parcheggi alle porte della città, la nostra visita è iniziata dalla Chiesa di Santa Maria Assunta. Il borgo è costituito da pochi vicoli e da due ingressi. Provenendo dal parcheggio, entrerete dalla Porta Franca, o Romea, aperta a sudest verso Siena e vi ritroverete nella piazza della città. Qui si trova la chiesa di Santa Maria Assunta, realizzata nel XIII secolo. Appena arrivati, la pioggia ha cominciato a scendere sempre più forte, quasi insopportabile, e ci siamo riparati in uno dei bar della piazza per fare una seconda colazione.

Cosa vedere a Monteriggioni: Santa Maria Assunta
La Chiesa di Santa Maria Assunta a Monteriggioni

Cosa vedere a Monteriggioni con il cane: i camminamenti sulle mura

Appena la pioggia ci ha lasciato un attimo di tregua, ci siamo diretti verso la prima vera attrazione del borgo, il camminamento sulle mura. Con un biglietto cumulativo dal costo di 4 euro potrete salire sui due camminamenti ed entrare nel museo “Monteriggioni in Arme”. I due camminamenti sulle mura si trovano ai due lati opposti della città. Da lassù abbiamo potuto ammirare la struttura del borgo, costituito da 14 torri, e il panorama circostante sulla Valdelsa. Sui camminamenti, così come nel museo, possono entrare i cani, ovviamente al guinzaglio. Voto 10+++ per l’apertura agli animali di Monteriggioni!

Cosa vedere a Monteriggioni: i camminamenti sulle mura
La vista dai camminamenti sulle mura di Monteriggioni

Cosa vedere a Monteriggioni con il cane: il museo delle armature

Nel biglietto cumulativo è compreso, come vi dicevo, il museo “Monteriggioni in Arme“, che raccoglie delle riproduzioni di armi ed armature militari. Il museo è piccolo ma davvero molto carino. Ognuna delle sale è dedicata ad una parte della storia di Monteriggioni. La cosa che più ci è piaciuta è la possibilità di provare armi ed armature, travestendosi da cavalieri! Siamo belli vestiti così?

Monteriggioni con il cane: un giro tra i suoi vicoli e le sue botteghe

Dopo il giro al museo, il cielo sopra di noi si è finalmente aperto e abbiamo potuto girare per i vicoletti del borgo e le sue botteghe di artigianato. Monteriggioni è veramente piccola, circa 200 m da Porta Franca a Porta Fiorentina, ma ho passato una buona mezz’ora a fotografare ogni angolino e scorcio dei suoi edifici medievali così ben conservati. Non abbiamo fatto in tempo a gioire per i raggi di sole che si intravedevano tra le nuvole che ha ricominciato a piovere! Eh vabbé, ormai avevamo capito che la giornata sarebbe andata avanti così!

Cosa vedere a Monteriggioni: vicoli e botteghe
Cosa vedere a Monteriggioni: i suoi scorci scenografici

Dove mangiare a Monteriggioni: Ristorante Da Remo

Sorpresi dalla pioggia ed essendo ormai ora di pranzo, siamo entrati, totalmente a caso, nel primo ristorante che abbiamo incontrato, il Ristorante Da Remo. Mai scelta fu più azzeccata! Il punto di forza del locale, sponsorizzato già all’esterno, è la loro pasta fresca. Appena entrati nel locale, sulla sinistra, potete vedere il pastaio intento a preparare pici e tagliatelle. Come antipasto abbiamo ordinato uno sformato di pecorino con salsa di tartufo. Come piatto principale pici cacio e pepe e pappardelle al ragù di cinghiale. Era tutto veramente buonissimo e siamo usciti da lì pieni e soddisfatti, pronti per la tappa successiva del tour, la Val D’Orcia.

Articoli correlati

6 commenti

Barbara Maggio 3, 2019 - 4:05 pm

Ciao Valentina. E’ un piacere leggere di città (piccole e grandi) che provano ad essere solidali con gli amici a quattro zampe.
Per quello che mi è capitato con il mio cane, la maggior parte dei musei non lascia entrare i cani o (in alcuni casi) li lascia entrare se possono stare in borsa o in braccio. Il mio cane pesa 27 chili e ritiene “offensiva” anche solo l’idea di essere preso in braccio 🙂
A presto.

Reply
Valentina Regazzi Maggio 15, 2019 - 7:19 pm

A Monteriggioni c’erano anche cani più grandi sulle mura e nel museo, ci è piaciuta molto questa cosa!

Reply
anna di Maggio 4, 2019 - 2:23 am

Che bello questo paesino. Sai che non lo conoscevo? L’avevo letto da qualche parte ma non l’ho mai visto e credo meriti assoltuamente una visita. Anche se la gioranta non era delle migliori gli scorci e perfino i colori sono riusciti benissimo e danno proprio un idea di cosa ci sia a Monteriggioni. Terrò conto di tutte le tue info nel miomega giro della Toscana

Reply
Valentina Regazzi Maggio 15, 2019 - 7:19 pm

non puoi perdertela nel tuo tour toscano =)

Reply
Giovy Giugno 10, 2019 - 5:29 am

La zona della campagna Senese mi interessa molto e ci voglio andare da una vita. Credo ci penserò per il prossimo inverno. Nel frattempo, faccio tesoro del tuo post.

Reply
Valentina Regazzi Giugno 11, 2019 - 2:48 pm

Devi andarci assolutamente! =)

Reply

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.